Sapri, alla scoperta della città della Spigolatrice

Tutto pronto per la rievocazione storica dello sbarco di Carlo Pisacane nella città di Sapri. Domani alle ore 18:30 partirá il corteo che animerà la cittadina turistica. Ricordando una delle prime imprese storiche per riunire l’ Italia.

Fare una vacanza nel Cilento è sempre più in voga, questa parte di costa tirrenica campana è davvero molto accattivante per il suo paesaggio semplice e incontaminato e il suo mare limpido. La città della Spigolatrice famosa per la sua storia legata al Risorgimento.

La Spigolatrice che s’innamora di Carlo Pisacane

Sapri la Statua della Spigolatrice di Sapri che guarda il mare
Sapri: un giro alla scoperta della città della Spigolatrice
Sapri la Statua della Spigolatrice di Sapri che guarda il mare

Vale la pena spingersi fino al confine con la Basilicata e fare un giro a Sapri alla scoperta della città della Spigolatrice di Carlo Pisacane.

“Eran 300 eran giovani e forti e sono morti “ il ritornello storico imparato a scuola, è in questa terra, a Sapri che ha le sue origini. Andando poco fuori dalla città sulla scogliera selvaggia che porta verso Maratea, si può ammirare proprio la statua della Spigolatrice distesa su una roccia a picco sul mare. E’ qui che è rappresentata la Spigolatrice, una ragazza che mieteva il grano nei campi e che s’innamorò del giovane Carlo Pisacane, seguendolo in tutte le sue vicissitudini fino alla sua disfatta. Ed è ancora lì, dopo quasi due secoli che guarda il mare in attesa del ritorno del suo amato. Da questo evento storico Luigi Mercantini diede vita alla sua poesia “La Spigolatrice di Sapri” dedicata proprio al fallimento della missione di Carlo Pisacane e dei 300 uomini con cui era partito nel 1857 per fare la rivoluzione.

Sapri, mare e contatto con la natura

La scogliera selvaggia tra Sapri e Maratea
Sapri: un giro alla scoperta della città della Spigolatrice
La scogliera selvaggia tra Sapri e Maratea

Una piccola cittadina, una baia nel Golfo di Policastro Bussentino, ricca di folclore, di tradizione e paesaggi incontaminati. Sapri, offre un mare limpido, un sole cocente e spiagge di  ghiaia e sassolini, con cui i bambini amano giocare. E’ l’ideale per vacanze con la famiglia, perché non è una cittadina caotica, ma un posto dove ti senti a casa ed è la meta ideale per chi cerca il relax. Sapri si può descrivere come una cittadina turistica molto accogliente e confortevole, ben organizzata che offre al turista tutto quello che serve, soprattutto in estate quando è molto animata ed ogni serata è allietata da numerosi eventi culturali e concerti organizzati dal comune e dalle associazioni del luogo.

Posizione strategica per un tour da Palinuro a Maratea

Essendo l’ultima provincia di Salerno e della Campania, Sapri può godere di una posizione strategica per raggiungere varie mete turistiche, ed offre agli stessi turisti valide proposte di relax. Passeggiando sul lungomare della città si può sentire il profumo del mare che si disperde tra le scogliere. Uno spettacolo di scogli che si estende da questa baia per tutta la costiera,  verso altri luoghi affascinanti come Maratea, Acquafredda , Praia a Mare e poi giù continuando fino in Calabria. Dall’altra parte,  i confini con Palinuro e Marina di Camerota fanno di questo posto meraviglioso una meta molto amata per un tour alla scoperta della costiera cilentana.

Veduta di Sapri dalle colline
Sapri: un giro alla scoperta della città della Spigolatrice
Veduta di Sapri dalle colline

Per chi ama la montagna di sera si passeggia tra gli antichi borghi

Sapri gode della sua posizione strategica tra mare e montagna.  La cittadina campana è circondata da piccoli borghi antichi, paesi con pochi abitanti, legati alle vecchie tradizioni, come Torraca, Tortorella, Torre Orsaia, Sicilì, Morigerati ecc.. In estate questi borghi che sono molto organizzati offrono sagre e feste di piazza davvero molto tradizionali, con cibo tipico del luogo e rappresentazioni artistiche, teatrali e musicali ormai difficili da trovare in altri luoghi. Una volta giunti in questo posto si  rimane affascinati dalle tante meraviglie e soprattutto dal suo paesaggio naturale, dal profumo delle ginestre e del finocchietto selvatico che si diffonde nell’aria. I turisti potranno visitare sentieri, immergersi nei torrenti che scendono dalle colline fino al mare,  divertirsi e rilassarsi nelle numerose oasi e aree pic-nic disposte lungo le strade.

Catello di Torraca
Sapri: un giro alla scoperta della città della Spigolatrice
Catello di Torraca

Sapri di sera, una passeggiata sul lungomare che incanta

Sapri veduta di notte
Sapri: un giro alla scoperta della città della Spigolatrice
Sapri veduta di notte

Odori, sapori, colori, tutto riporta alla natura incontaminata. Di sera, Sapri si illumina con le sue tante luci, e il suo lungomare si anima di vita. Tanti giovani, famiglie, bambini, turisti e artisti di strada che si incontrano per farsi compagnia e scambiare due chiacchiere tra una brioche calda e un gelato al chiaro di luna.

Sapri Drone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.